Bologna non si è sempre chiamata così

Nomi Bologna

Bologna è una città molto antica. Più di tremila anni or sono, molti anni prima che sorgesse Roma, le nostre colline erano rivestite da fitte boscaglie, dove vivevano lupi, cinghiali e orsi. I primi uomini che si stabilirono in questi luoghi furono gli antichi Liguri, specie di uomini primitivi coperti da rozzi pelli. Passarono tanti anni e sopravvennero altri uomini, gli Umbri, attirati dalla fertilità del suolo, che fondarono un piccolo villaggio ai piedi delle colline ove oggi è Bologna.
Non sappiamo quale fosse il suo nome, ma si deve agli Umbri l’inizio di una vita più civile nel territorio. Grazie a loro incominciarono a sorgere capanne e si coltivarono terreni.

Bologna in passato ha avuto due nomi.

Nomi Bologna:

Fèlsina

Nel VI secolo prima della nascita di Cristo scesero dall’Appennino dei guerrieri che indossavvano corazze di bronzo. Erano gli Etruschi, uno dei popoli più civili dell’Italia centrale.
Il territorio venne presto occupato e la conquista etrusca fu una fortuna per la regione. Scomparvero le piccole capanne e sorsero edifici costruiti con mattoni e dipinti con colori vivaci. Per onorare il re Fèlsineo , chiamarono la città Fèlsina.
La dominazione degli Etruschi durò più di duecento anni. Un giorno però si diffuse una spaventosa notizia: dalle Alpi erano scesi i Galli Boi, uomini giganteschi che saccheggiavano e incediavano paesi e città.
Gli Etruschi tentarono una difesa, ma furono travolti. Fèlsina venne distrutta.

Bononia

Dopo la conquista gallica tutta la regione ritorno ad una vita selvaggia. I Galli pensavano solo a far guerre. Passarono molti anni di terrore e di lutti.  Intanto, nella restante penisola italiana, stavano diventando forti e potenti i Romani. Questi conoscevano già il furore dei Galli , perchè avevano incendiato Roma. I Romani riuscirono a conquistare la città nel 189 a.C. e la chiamarono Bononia.
Sotto il dominio di Roma , cominciò finalmente un lungo periodo di pace e benessere. Bononia si abbellì di edifici monumentali come: teatri, bagni pubblici, acquedotti, strade e ponti. La più importante strada fu la Via Emilia (che diede il nome alla regione), fatta costruire da il console Marco Emilio Lepido.
Così Bononia divenne una delle maggiori e più ricche città d’Italia.
La parola Bononia poi divenne Bologna in italiano.

Ricordatevi di segurmi su Instagram: https://www.instagram.com/social.food.love/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.