Artisti di strada a Bologna

i finalisti del contestBologna è una città fantastica, piena di monumenti e di attrazioni e ogni giorno c’è qualcosa da fare e da vedere.
Dal 4 novembre 2015 a Bologna sono nate dieci piazzole nella “zona T” dedicate agli artisti di strada.
Un artista di strada (in inglese busker) è un artista che si esibisce in piazze, in zone pedonali e strade gratuitamente o a offerta libera. Le esibizioni sono molto varie e l’unica costante è quella di offrire al pubblico uno spettacolo d’intrattenimento.

Artisti di strada

Possono essere cantanti, musicisti, mimi e statue, e molti di loro animano le strade di Bologna con la loro musica o le loro performances. Ce ne sono tanti molto bravi, alcuni studiano al Conservatorio o alla Accademia delle belle arti e per mantenersi suonano e/o cantano oppure dipingono in strada.
Bologna così si veste di colori, di felicità e diventa una città più bella e speciale grazie anche a loro.
Nel week-and è bellissimo passeggiare per le strade del centro e sentire e vedere questi artisti. Secondo noi di social.food.love si tratta di persone uniche, che rendono la città più viva. Spesso ci fermiamo davanti a questi artisti e diamo volentieri il nostro contributo alla loro creatività.
Ci sono molti turisti che amano queste arti, e anche a Bologna, come in molte altre città europee, chi visita la nostra città può trovare nelle vie principali questi artisti meravigliosi.

Voi cosa pensate degli artisti di strada?
Noi che amiamo Bologna amiamo queste iniziative e il centro di Bologna che nel week-end  è pieno di allegria e ci fa pensare a un futuro migliore, pieno di gente che fa quello che ama e rende la sua città più magica.

Fateci sapere  che ne pensate degli artisti di strada.
lasciate commenti
Seguiteci sui nostri social:
Instagram e facebook

Tags from the story
,

2 Comments

  • quando posso mi soffermo anch’io ad ammirare questi artisti. alcuni sono veramente eccezionali. sabato scorso in via Indipendenza c’era un ragazzo “percussionista”, intratteneva con strumenti-non-strumenti: un bidone di plastica, cassette di frutta, un pezzo di lamiera… sono rimasto incantato per la maestria e per la varietà di suoni che è riuscito a cavar fuori.
    ho scattato anche una foto, mi sono pentito di non aver fatto un piccolo video per riprodurre anche la musica. sarà per la prossima volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.